Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
 
 
 
 
 
Nuove Suite, Nuova SPA
SCOPRI DI PIÙ
 
 
Il mare rende felici
Gazebo, tende e spazi su misura per una nuova dimensione di relax.
Bibione ha una spiaggia spaziosa e attrezzata, di sabbia morbida, dove poter fare lunghe camminate, tanto sport e soprattutto concedersi impareggiabili momenti di relax. Per questo abbiamo voluto renderla davvero indimenticabile.
 
Quello che vi aspetta quest'estate è una spiaggia ancora più elegante, più esclusiva, più bella.

Per rendere la vacanza ancora più piacevole, abbiamo pensato infatti ad offrire una spiaggia moderna, su misura, dove il relax per i nostri ospiti sia veramente completo. Gazebo spaziosi e ombreggiati dove potersi accomodare sdraiati sul lettino. Li abbiamo posizionati alla giusta distanza per avere privacy e tranquillità, rivestiti da morbidi teli di cotone bianco  per proteggervi dal sole

A Bibione gli sportivi trovano le condizioni perfette per praticare tanti sport e attività, dal beach volley a beach tennis, dal barefooting al nuoto, dal jogging al nordic walking. Ma il bello di una spiaggia così grande è potersi rilassare, leggere,  addormentarsi beatamente, recuperare le energie guardando il mare. Il mare è da anni la meta estiva prediletta dei vacanzieri, e non c'è da stupirsi. Il mare rende felici. Lo sappiamo tutti e lo dice la scienza. Tutti sanno che i benefici sono numerosi:
- vedere il blu del mare ha un effetto rilassante, si attiva il “blue mind”
- guardare immagini del mare (e della natura in generale) ci rende più positivi e ci porta a recuperare ricordi felici  
- l'acqua rigenera oltre al corpo anche le menti stanche.

 "La vicinanza al mare è il miglior auspicio, perché è più facile non fare nulla in riva al mare che altrove, e perché bagnarsi e crogiolarsi sulla spiaggia non può essere considerato un lavoro, ma solo un’apoteosi dell’oziare." E.F. Benson